La sicurezza dei cosmetici

I risultati di un'indagine su campioni di prodotti cosmetici in commercio a Bologna

Nell'ambito del progetto sul "Corretto uso dei prodotti cosmetici e possibili rischi correlati a prodotti non sicuri, scaduti o impropriamente utilizzati", finanziato dal Ministero della Salute nel 2011, sono stati prelevati 122 campioni informali di prodotti cosmetici di diverse tipologie in vari esercizi commerciali della città.

Su ciascun articolo è stata effettuata, attraverso i competenti laboratori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna (IZS), la ricerca e determinazione di conservanti, metalli (piombo, cromo, cadmio e nichel) e, solo negli smalti, ftalati. Sulla maggior parte dei prodotti sono state inoltre effettuate analisi microbiologiche.

I prodotti sono risultati regolari dal punto di vista microbiologico e per quanto riguarda la presenza di ftalati, mentre sono state rilevate irregolarità per quanto concerne i conservanti, presenti in quantità superiore a quanto stabilito per legge o non dichiarati in etichetta nel 16,3% dei campioni.

L'indagine sulla sicurezza dei prodotti cosmetici

 

 

 

 

 

 

 

Data di pubblicazione: 20/04/2017 14:05