La contraffazione dei cosmetici

La contraffazione dei cosmetici è un fenomeno molto rilevante e riguarda soprattutto profumi e dentifrici, ma si sta estendendo anche a saponi e detergenti.

Per cosmetici contraffatti si intendono quei prodotti su cui sia stato apposto senza autorizzazione un marchio commerciale identico ad uno validamente registrato per lo stesso tipo di prodotto o, comunque, un marchio che non possa essere distinto da quello originale (Regolamento n.1383 del 22 luglio 2003).

Riconoscere un cosmetico contraffatto non è facile, ma alcuni accorgimenti possono aiutare:

  • Leggi attentamente l’etichetta. Verifica che vi siano tutte le indicazioni obbligatorie per legge. I cosmetici contraffatti possono non riportare tutte le informazioni previste.
  • Acquista presso rivenditori autorizzati che possono offrire garanzie sull’origine e l’autenticità dei prodotti. I cosmetici venduti a basso costo nei mercati e sul web, oltre ad essere contraffatti, possono appartenere a lotti di vecchia produzione o essere esser stati conservati in condizioni non adeguate.
  • Valuta la congruità del prezzo rispetto al tipo di prodotto. Il costo di un cosmetico contraffatto può essere inferiore anche dell’80% rispetto all’originale.

La lotta alla contraffazione è uno degli obiettivi strategici del Ministero della Salute che interviene sia in maniera autonoma mettendo in atto misure di contrasto al fenomeno, sia congiuntamente al CNAC (Consiglio Nazionale Anticontraffazione) e alla task-force IMPACT Italia attraverso iniziative di formazione e informazione.

Data di pubblicazione: 20/04/2017 12:19